La Tradizione a Napoli è una cosa “Sacra”. Si questa parola è nell’uso, anzi nel costume della nostra città. Sacro e Profano, sono un mix che non ha mai abbandonato la nostra città. Napoli è ricca di monumenti, storie e tante altre cose che ricordano costantemente questo connubio. 

L’origine di questa tradizione, (preferiamo considerare così questa realtà) è da ricercare in tantissime ragioni. Alla base sicuramente c’è l’ignoranza. Un’ignoranza stabilita dalla povertà che da sempre, nell’antichità ha impedito a  questo popolo, di seguire una corretta alfabetizzazione della popolazione. Ed andando ancora più indietro, questa ignoranza, era in realtà una “strategia” stabilita dalle “Politiche Sociali dei Borboni”. Festa, farina e forca, erano le 3 effe che i Borboni applicavano sulla popolazione. Era impossibile emergere per la stragrande maggioranza della popolazione.

Sacro o Profano

Se non ha fondamento nella Religione, allora è Profano.

Ma il margine è sottile. E molte cose che appartengono alla consuetudine di comportamenti e costume, si pensano sacre, ma in effetti sono profane. E viceversa. Proprio per questo il margine è sottile. La religione ufficiale, spesso ha impiegato anche secoli prima di poter mettere ordine nelle cose. Situazione complessa anche per le alte sfere della autorità, che invece raramente hanno fatto dichiarazioni al riguardo.

Condividi su: